Adwords migliora il posizionamento organico?

Questa è la classica frase che ci sentiamo spesso dire dai nuovi clienti che si affacciano per le prime volte al marketing online perchè vogliono essere “in prima posizione su Google”.

“Voglio investire su Google AdWords per migliorare il posizionamento organico del mio sito sui motori di ricerca”.

Questa è la classica frase che ci sentiamo spesso dire dai nuovi clienti che si affacciano per le prime volte al marketing online perchè vogliono essere “in prima posizione su Google”. Ovviamente, dopo un sospiro ed un sorriso, è nostro dovere professionale spiegare subito che il posizionamento a pagamento con Adwords non ha nulla a che fare con l’ottimizzazione Seo e che, nel momento in cui smetterai di pagare per le prime posizioni, il tuo sito, molto probabilmente, non sarà più in prima pagina.

Eppure, una certa influenza delle campagne pay per click sul posizionamento organico bisogna ammetterla. Scopriamo perché.

La relazione tra Adwords e Seo non è diretta, e questo non smetteremo mai di ripeterlo. Il segreto dell’influenza del primo sul secondo sta nel quality score: investire sulle giuste parole chiave su Adwords permette di aumentare, nel lungo periodo, il punteggio di qualità (quality score) di un sito web e, di conseguenza, di migliorarne il posizionamento organico sui motori di ricerca.

Spieghiamo bene la questione con un esempio pratico

Ti sei mai chiesto perché se digiti “Hotel Roma” su Google la pole position – dopo gli annunci Adwords a pagamento – è sempre occupata da Booking?

La risposta è più semplice di quanto pensi: questo sta a significare che prima di te altri milioni di utenti hanno digitato “Hotel Roma Booking”.  Ma questi milioni di utenti come sono venuti a conoscenza di Booking quando Booking non era conosciuta ancora da nessuno?  E’ successo questo:

  • Gli utenti cercano “hotel roma”
  • Gli utenti visualizzano l’annuncio a pagamento di Booking su tutti gli hotel a Roma
  • Gli utenti scoprono il servizio offerto da Booking e lo trovano interessante ed utile
  • Booking si afferma come “motore di ricerca degli hotel” ed aumenta il suo quality score
  • Gli utenti iniziano a non cercare più soltanto “hotel roma” ma proprio “hotel roma booking”
  • Google rileva che Booking è una parola chiave strettamente correlata a “Hotel roma” e pertinente
  • Google ritiene utile per gli utenti che Booking si posizioni tra i primi risultati di Google per la parola chiave “hotel roma”

esempio-adwords-organico

Un copywriter SEO a questo punto esclamerebbe: tutto merito della parole chiave semantiche! E’ vero: un buon SEO ed una buona strategia Pay per Click possono portare benefici anche reciproci.

Da un lato è vero che un buon SEO copywriting ti permette di posizionarti tra le prime pagine del motore di ricerca in questione; dall’altro è altrettanto vero che i link in entrata messi a punto da strategie pay per click nella maggior parte dei casi sono fondamentali.